Perché avete rotto con l’odio verso i vegani

premessa: (adoro le premesse)

io non sono vegana.

Non sono neppure vegetariana, e a voler essere onestih al 100% me la sto anche cavando malissimo col reducetarianesimo (che se non sapete che cos’è vuol dire che non leggete il mio blog)

Quindi no, questo post non serve a giustificare il mio stile di vita. 

Ma a volte si possono prendere a cuore anche cause che non ci riguardano direttamente.

Boom. mindblown.

fine della premessa.

Ecco ora alcuni motivi sparsi per cui avete davvero rotto i coglioni co st’odio viscerale nei confronti dei vegani.

  • fatevi i fatti vostri. Questa è una regola aurea nella vita, sempre. Se gli altri fanno consapevolmente e liberamente una cosa che voi non fareste, fatevene una ragione, statevene nel vostro, mangiatevi la vostra bistecca e lasciate agli altri le polpette di farro. (e peggio per voi perché comunque so bone)

Qualcuno potrebbe obbiettare: sì, io mi faccio i fatti miei, ma quelli mi devono sbattere in faccia il fatto che sono vegani. Tipo così:

veg2

(comune rappresentazione del vegano)

Posso anche trovarmi d’accordo sul fatto che alcuni fra i suddetti veg tendano ad essere zelanti e a volervi spiegare a tutti i costi perché siete delle persone orrende ad indulgere ad un sistema di produzione alimentare che definire crudele è un eufemismo.

Sono d’accordo che non c’è niente di più fastidioso di un grillino hippy vegano cospirazionista che vuole rifilarti il video Youtube COL TITOLO IN CAPS LOCK CHE TI DICE TUTTA LA VERITA” SUGLI ALLEVAMENTI INTENZIVI!!!111

MA 

(e anche questo lo consiglio un po’ sempre)

  • non fate di tutta l’erba un fascio. ahah, l’erba. l’avete capita? L’erba, perché i vegani mangiano…vabbè fa nulla.

nel senso, non tutti i vegani sono rompi-coglioni, non tutti sono cospirazionisti, non tutti vogliono convertirvi. Alcuni sì, come tutti coloro che credono fermamente in qualcosa, cercano di diffondere il verbo. Amen.

La maggior parte di loro ha tuttavia capito che probabilmente cercare di spiegare le tue motivazioni a qualcuno che non è interessato a sentirle è abbastanza inutile. Oppure crede fermamente nella sacralità del vivi e lascia vivere. Nei decenni si è così sviluppato un meccanismo invertito e perverso di attacco/difesa per cui, per farvela breve, e I hate to be the one that breaks it up to you, but…

  • i rompi-coglioni siete diventati voi! cioè noi. Gli onnivori insomma.

Riempire la gente di domande indiscrete mentre sta mangiando è scortese. Lo sapete perché molti vegetariani smettono di esserlo? Perché non sopportano dover affrontare la stessa estenuante conversazione sul perché, per come, quando e iononlofareimaianchevolendo a cui voi, sì voi (proprio tu) li sottoponete ogni volta che si siedono a tavola. Il tutto per poi fornire delle opinioni personali assolutamente non richieste che chiariscano una volta per tutte che a) voi non potreste mai perché comunque la carne è buona e serve a integrare la dieta b) se anche proprio proprio potreste capire i vegetariani, i vegani sono davvero esagerati c) comunque in generale disdegnate l’idea. E corollate queste affermazioni con un malcelato paternalismo

(pat-pat, porino, sarà una fase, non sa che si perde, je passerà, so ragazzi)

E questo mi porta al prossimo punto, che con un noto modo di dire romano chiameremo:

  • se stai zitto ce fai più bella figura. si tratta di un’estensione di fatti-i-mazzi-di-cetrioli-tuoi e consiste nell’idea rivoluzionaria che se uno non sa di cosa sta parlando forse è meglio che taccia e sembri stupido prima di aprire bocca e darne l’effettiva conferma.

Sì perché spesso ste domande (quando va bene) / affermazioni sdegnate e beffarde (most of the time) mostrano un’evidente e imbarazzante ignoranza.

ma il pesce lo mangi? e le uova? comunque il tuo corpo ha bisogno di proteine. Ma quindi mangiate praticamente solo insalata? Quest’hamburger vegano non sa per niente di hamburger. Ma lo fai perché sei animalista?

And so on, sinceramente quando ve ne uscite così mi vergogno per tutta la categoria. Che poi non c’è niente di peggio che fare una domanda quando non siete davvero interessati alla risposta. Insomma, per concludere un consiglio di ordine generale.

  • care maggioranze privilegiate, chi propone uno stile di vita diverso dal vostro non sta necessariamente mettendo in discussione le vostre personali scelte e l’aumento delle libertà altrui non mina la vostra. Kaboom. Dormite tranquilli e mangiate un po’ quello che vi pare, ma NON ROMPETE I COGLIONI. 

Ah, e non rompete i coglioni.

Annunci

Un pensiero riguardo “Perché avete rotto con l’odio verso i vegani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...